Scopri la ricetta di Ilaria Bertinelli per preparare un meraviglioso Polpettone per il periodo di Pasqua!

Ingredienti:

  • 700 g di carne trita di tacchinella
  • 230 g asparagi già puliti
  • 130 g prosciutto cotto Nero Trieste
  • 70 g pan grattato
  • 30 g parmigiano reggiano grattugiato
  • 4 uova
  • 30 g olio evo
  • 20 g latte
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

Fate cuocere 3 uova sode: portate ad ebollizione l’acqua in un tegamino, buttate le uova quando l’acqua bolle e lasciatele cuocere per 8 minuti.
Lavate gli asparagi e fateli cuocere in una padella antiaderente con circa 15 g di olio evo fino a quando sono cotti, ma ancora ben sodi.
In una terrina mescolate di tacchinella con 25 g di pan grattato, il parmigiano, il latte, un uovo e un pizzico di sale e pepe fino ad ottenere un composto omogeneo.
Prendete un grosso foglio di carta da forno, spennellatelo con l’olio restante e adagiatevi sopra il composto di carne in m,odo da formare un rettangolo di circa 35×25 cm.
Ricoprite la carne con uno strato di prosciutto cotto, adagiate gli asparagi sopra il prosciutto orientandoli in senso parallelo a come arrotolerete il rettangolo, quindi completate con il cotto restante.
Arrotolate il tutto formando un bel cilindro che chiuderete alle estremità e spolverate con pan grattato. Chiudete il rotolo nella carta forno e cuocetelo in forno ventilato preriscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti, quindi aprite la carta forno e cuocete per altri 5-7 minuti.
Servite il polpettone tagliato a fette


Preparate una miscela di olio, miele e limone in parti uguali. Spalmate un po’ di senape Masè sulla fetta tagliata alta un dito di prosciutto cotto.
Mettetela sulla griglia spennellandola con la salsa al miele.
Da parte levate i torsoli alle mele Golden e tagliatele a fette sottili.
Ricopritele con una miscela di zucchero di canna, cannella e un po’ di pepe.
Grigliatele spennellandole con del burro fuso.
Servite il prosciutto con le mele.

Ingredienti

  • Prosciutto cotto Tipico Masè
  • Senape Masè
  • 2 mele Golden
  • Olio, miele, limone, zucchero di canna, cannella, pepe Q.B.

In un tegame, mettere un filo d’olio e fare imbiondire la cipolla tritata fine, aggiungere il riso e farlo tostare; sfumare con il vino bianco, quindi iniziare a tirare con il brodo fino a quando il riso sarà cotto, ma bene al dente. Aggiungere i carciofini tagliati a pezzetti  e mantecare con la panna e il parmigiano, aggiustare di sale e pepe e lasciare intiepidire.

Ricoprire uno stampo da ciambella di silicone o antiaderente con le fette di Nero Trieste in modo da coprire perfettamente tutto lo stampo, versarvi dentro il risotto ai carciofi, chiudere anche la superficie superiore con il prosciutto. Lasciare riposare il risotto nello stampo per qualche minuto, quindi rovesciare lo stampo su un piatto grande da portata in modo da sformare il Savarin e servirlo immediatamente.

 

Ingredienti

500 g brodo vegetale o di carne
250 g riso
250 g carciofini sott’olio Masè
200 g prosciutto cotto Nero Trieste
70 g vino bianco
70 g panna
30 g cipolla
50 g Parmigiano Reggiano grattugiato
q.b. olio extra vergine di oliva, sale e pepe


Scopri la ricetta di Ilaria Bertinelli per preparare le panelline ripiene croccanti al cotto e maionese di mela

Ingredienti:

  • 100 g spinaci freschi
  • 100 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 5 uova
  • 40 g burro
  • q.b. sale

Ingredienti per la farcia:

  • 150 g formaggio morbido (es: metà stracchino e metà robiola)
  • 120 g prosciutto cotto Nero Trieste Masè
  • sale e pepe

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180°C.
Cuocere gli spinaci in una padella con il burro e un pizzico di sale. Separatamente, sbattere le uova con il parmigiano grattugiato.
Schiacciare leggermente gli spinaci, frullarli e aggiungerli alle uova.
Versare il composto su una teglia rivestita di carta forno e cuocere il tutto nel forno per circa 10 minuti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.
Nel frattempo, preparare il ripieno. Mescolare il formaggio morbido in modo da renderlo ben cremoso e regolare di sale e pepe, se necessario.
Stendere il formaggio sulla frittata di spinaci, formare uno strato di prosciutto cotto Nero Trieste e arrotolare la frittata in modo da formare un cilindro ben stretto.
Avvolgere la frittata nella pellicola trasparente e lasciarla riposare per almeno 15 minuti a temperatura ambiente o in frigorifero.
Affettare il rotolo tiepido oppure freddo a piacere.


Scopri la ricetta di Ilaria Bertinelli per preparare le panelline ripiene croccanti al cotto e maionese di mela

Ingredienti:

  • 250 g acqua
  • 125 g farina di ceci
  • 6 fette di prosciutto cotto NerotriesteTM
  • 1 mela Pink Lady
  • 30 g olio di semi di vinaccioli
  • 1 cuore di sedano
  • succo di ½ limone
  • ½ cucchiaino di zenzero in polvere
  • q.b. pangrattato, olio extra vergine di oliva, sale, pepe nero

Procedimento:

Innanzitutto preparare il composto per le panelle. Mettere sul fuoco 250 g di acqua e quando raggiungerà il bollore salare con un pizzico di sale grosso, allontanare dal fuoco e versare la farina di ceci mescolando con una frusta in modo che non si formino grumi. Rimettere il composto sul fuoco e lasciare sobbollire per circa 30 minuti. Ricoprire una teglia con un foglio di carta forno e versarvi sopra la polenta di farina di ceci tirandola con una spatola ad uno spessore di circa 1 cm. Lasciare raffreddare.
Nel frattempo, preparare la maionese di mela della mia amica chef Morena Maci…anche se la mia è una versione semplificata! Sbucciare la mela, tagliarla a cubetti e farla cuocere in un contenitore chiuso (non ermeticamente) al microonde (a me sono serviti 15 minuti a potenza media). Fare raffreddare completamente la mela, quindi metterla in un contenitore stretto e alto, aggiungere il succo di limone, lo zenzero in polvere, un pizzico di sale e frullare con un frullatore a immersione aggiungendo l’olio di vinaccioli in modo da formare un composto con consistenza simile alla maionese. Tenere da parte.
Con uno stampo da biscotti circolare da 5 cm di diametro, tagliare dei dischi di polenta di ceci. Spennellarli con olio extra vergine di oliva, ricoprirli bene di pangrattato e farli dorare bene in una padella antiaderente con un filo d’olio. Quando i dischetti saranno croccanti su entrambi i lati, adagiarli su un piattino da portata e assemblarli. Adagiare una mezza fetta di prosciutto cotto NerotriesteTM su ogni dischetto, aggiungere un ciuffetto di maionese di mele con una sacca da pasticcere oppure con un cucchiaino e completare con un pezzetto di sedano ed una macinata di pepe nero.
Servire questi stuzzichini tiepidi.


Scopri la ricetta di Shrimps & Bacon per preparare i Mini Sgabei ripieni

Ingredienti:

  • 400 g di farina 00
  • 30 g di lievito di birra
  • 3 dl di acqua
  • sale, olio qb
  • olio di semi di arachide per friggere qb
  • marmellata di fichi qb 
  • caprino qb
  • prosciutto cotto qb

Procedimento:

Sciogliete il lievito in acqua tiepida, dopodiché aggiungetelo alla farina e aggiustate di sale, infine impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Lasciate riposare coperto finché non aumenta di volume. Stendete la pasta e con un coppapasta ottenere dei piccoli cerchi. Friggete i cerchi in abbondante olio di semi e, una volta pronti, apriteli a metà e spalmateli con un cucchiaino di caprino, uno di marmellata di fichi e una fettina di prosciutto cotto. Successivamente chiudete con l’altra metà e servite.


Scopri la ricetta di Antonella per preparare la Parigina

Ingredienti:

  • 250 g di pasta per pizza
  • 250 g di pasta sfoglia
  • 1 mazzetto di cimette di luppolo
  • 10 fiori di zucca
  • 150 g di prosciutto cotto
  • 100 g di provola
  • Olio evo
  • Sale q.b.
  • Gelatina di rosa canina

Procedimento:

Stufate le cime di luppolo in acqua leggermente salata e un filo d’olio. Stendete in una teglia la pasta per pizza e farcitela con il prosciutto cotto tagliato a fette sottili, il luppolo, i fiori di zucca tagliuzzati, la provola a tocchetti e infine aggiungete  un filo d’olio. Coprite il tutto con della pasta sfoglia bucherellata. Infornate per 35 minuti c.a.
Servite la parigina come finger food tagliata a quadrettini, accompagnata con un cucchiaino di gelatina di rosa canina.